Da scoprire -

 GIAPPONE

SORPRENDENTE ALCHIMIA TRA ANTICO E MODERNO

 

 

 

Il Giappone è un paese dove l’equilibrio tra passato, presente e futuro è perfetto, è un Paese da scoprire che saprà affascinarvi con le tecnologie più avanzate, i treni proiettile e gli enormi grattacieli che fanno da contrasto alla vecchie abitazioni in legno, i ristoranti tipici, le geishe e i templi.

Potenza economica mondiale, assicura alla sua popolazione benessere di alto livello ed una delle maggiori aspettative di vita al mondo. Attento alla bellezza del suo paesaggio, conta 11 patrimoni culturali e 3 patrimoni culturali dell'Umanità. C'è una profonda armonia in Giappone, una melodia che corre sotto ogni tema, per quanto diverso e contrastante, rendendolo così la parte integrante della sinfonia. Il viaggio si trasforma  perciò in una ricerca che annoda i giardini zen con i grattacieli di Tokyo, il passeggio delle geishe e l'impossibile velocità dei treni (Shinkansen " treno proiettile" che supera i 300 km orari), la fioritura dei ciliegi e la proliferazione dei gadget elettronici. Il Giappone è chiasso assordante e il silenzio contemplativo, è una cultura gelosamente conservata e una modernità portata all'estremo. Come nella poesia e nell'arte in questo arcipelago sono le sfumature che contano e diventano rivelatrici. Perfezionista per vocazione, formale per tradizione, ha una musica tutta sua: bisogna avere orecchio, ma ne vale la pena ascoltarla. Il Giappone è un paese dove l'equilibrio tra passato, presente e futuro è perfetto, è un paese da scoprire che saprà affascinarvi . E’ difficile trovare una realtà geografica, culturale ed umana tanto curiosa e differente; occorre quindi avvicinarsi al Giappone avendo una caratteristica essenziale: la curiosità. Curiosità di chi non dà mai per scontato che l’idea e lo stereotipo di una terra o di un popolo non corrisponda necessariamente alla realtà.

C’è la storia, l’arte fatta di ingegno e sensibilità, la tenacia di un popolo radicato ad una terra ostile, e la sua essenza non stà tanto nelle architetture avveniristiche, nella capacità produttiva o nelle tecnologie all’avanguardia quanto nelle rigogliose foreste che ricoprono le montagne, le coste selvagge, le metropoli iper moderne e soprattutto nell’armoniosa convivenza di tutti questi aspetti. Il Giappone è una terra che può offrire emozioni e stimoli, spesso inattesi e imprevisti.
    
 
Tokyo, Kyoto, Takayama e Kamakura: quattro tappe di un percorso della cultura, del folklore e del misticismo di un Paese riservato e raffinato, costellato di eleganti templi e ciliegi in fiore.
Tokio: passato, presente e futuro
Tokio, nata alla metà del 1400, crebbe con grande rapidità, tanto da diventare nel 1720 la più popolosa città del mondo. Un cuore tradizionale, un'anima cosmopolita, la capitale del Giappone offre club e sushi bar unici nel loro genere, mezzi pubblici di straordinaria efficienza, parchi curatissimi, templi shintoisti, manga shop e uno stile di vita unico e coinvolgente.
Da non perdere a Tokio: il santuario shintoista Meiji; una passeggiata in via Nakamise; il Tokyo Sky Tree; la città di Nikko; un'escursione al Monte Fuji; un tour di Hakone il Parco Nazionale di Fuji-Hakone-Izu.

Kamakura, la città degli shogun

Sulla grande baia di Sagami, circondata dalle montagne, la città di Kamakura è famosa per gli shogun. gli intrepidi condottieri che guidarono il Giappone fra il XII e il XIII secolo e conferirono al Paese gran parte dello splendore attuale.

Da non perdere a Kamakura: Tsurugaoka Hachiman, il più importante santuario shintoista cittadino, costruito nel 1063. Il viale di accesso è costeggiato da splendidi ciliegi che non danno frutti, ma solo fiori meravigliosi. I caratteristici fiori SAKURA sono per la cultura nipponica, simbolo di vita, proteggono la casa e l'amore; Hanami ( " ammirare i fiori") è un termine giapponese che si riferisce alla tradizionale usanza giapponese di godere della bellezza della fioritura primaverile  degli alberi, in particolare di quelli dei ciliegi. La gente accorre da qualsiasi parte del mondo, per ammirare gli alberi in fiore, animando, senza distinzione  tra giorno e notte, i luoghi dove poter ammirare  i caratteristi fiori Sakura. Cherry Blossoms -The Symbol of Spring in Japanese Culture.

 

 

 

Il tempio Kotoku-in, il tempio Hasedera.

Da non perdere a Takayama e dintorni: il treno veloce Tokio - Takajama, via Nagoya, in appena quattro ore. Una degustazione di Sakè. Shirakawago: un villaggio splendidamente conservato, con le tradizionali cascine dal tetto di paglia. Il giardino Kenrokuen e la Nomura Samurai House, a Kanazawa: la casa storica dei samurai che permette , attraverso i molti oggetti in mostra, di scoprire un mondo estremamente affascinante.

Kyoto, dove vivono le geishe

Perfezione e silenzio avvolgono templi, giardini zen e santuari. Un'armonia di cui fanno parte anche le geishe, che passeggiano leggere custodendo gelosamente la propria arte. Siamo a Kyoto, il cuore del Paese, per visitare i quattro quartieri: Giòn, Miyagawacho, Kamishichiken e Pontocho, dove l'antica tradizione delle geishe viene ancora coltivata nelle okiya. In questi casi le geishe apprendono diverse arti, come la danza, la poesia e la musica. Una volta pronte, intrattengono un pubblico colto e raffinato nelle specifiche ochaya ( sale da tè). Niente viene lasciato al caso: il trucco, la vestizione e persino il modo di muoversi delle geishe è frutto di anni di studio e applicazione. 

Da non perdere Kyoto e dintorni: il santuario shintoista di Heian, celebre per il suo enorme torij rosso ( la tradizionale porta sacra). il quartiere di Gion. Il santuario shintoista Kasuga Taisha; La strada che conduce al tempio attraversa il Parco Nazionale diNara, conosciuto anche come il Parco dei cervi. Castello dei Tesoridi Inuyama , il più antico castello originale in Giappone. 

 

 

 

 

Osaka

La città, terza in ordine di popolazione dopo Tokyo re Yokohama, è soprattutto un'importante centro economico e commerciale. Il maestoso castello, costruito nel XVI secolo e distrutto più volte è il monumento storico più celebre. L'architettura della città à avveniristica con slanciati grattacieli, immensi centri commerciali, gallerie di negozi e teatri. Al di là dell'aspetto prevalentemente moderno, Osaka è un 'attivo centro d'arte e cultura, sede del teatro nazionale Bunraku (marionette), ricca di ristoranti di ogni tipo, eredi di una grande tradizione culinaria, vetrina delle grandi case di moda che ne fanno una città attiva e " GAUDENTE" di cui gli abitanti vanno giustamente fieri.

Da non perdere: Hiroshima , di fronte al Mare Interno, la " Città della Pace". Ha subito il bombardamento atomico del 6 agosto 1945, che ha completamente distrutto tutti gli edifici nel centro della città, tranne quello che ora è conosciuto come la Cupola della bomba atomica di Hiroshima, oggi classificato patrimonio mondiale dall'Unesco, come testimonianza delle devastazioni delle armi nucleari.

LE STAGIONI DEL MARE INTERNO : Setonaikai

La primavera nella regione di Setouchi, è la  stagione più rigogliosa dell'anno, decorata di fiori di ogni specie e di ogni colore, per non parlare della fioritura dei ciliegi.

 

Spring da non perdere: Ponte di Kintaikyo, gli archi di questo splendido ponte, sposandosi con 3.000 ciliegi in fiore, rappresentano la personificazione della primavera giapponese. Di notte, 300 luci illuminano il ponte e i fiori di ciliegio, conferendo un bagliore mistico allo scenario. I Vortici di Naruto: la primavera è il momento migliore dell'anno per osservare i vortici giganti formati dalle tre correnti più rapide del mondo. E' possibile prendere dei traghetti per osservarli da vicino. Castello  di Matsuyama: dal piano superiore del castello, si gode di una vista a 360° sulla pianura di Matsuyama e sul Setonaikai ( il Mare interno). Quest'area rientra nell'elenco dei 100 migliori luoghi in cui ammirare la fioritura dei ciliegi del Giappone. Tempio di Kotohira-gu, riconosciuto da tutti come "dio del mare" fin dai tempi più antichi, questo tempio è celebre per la lunga scalinata di accesso in pietra. Il viale acciottolato, che parte dal cancello Daimon e si estende per 150 metri, è un posto eccellente per ammirare le fioriture.

 

Summer da non perdere: Isola di Tsunoshima, la spiaggia di sabbia bianca e il mare verde smeraldo, fanno di quest'isola una località molto frequentata in estate per nuotare e praticare sport acquatici. Il ponte di Tsunoshima collega l'isola alla terra ferma ed è molto scenografico, con l'oceano che fa da sfondo perfetto. Isola di Okunoshima, quest'isola è nota in tutto il mondo come luogo in cui poter incontrare ben 700 conigli selvatici. Molti turisti visitano quest'isoletta, che ha un perimetro di sola 4 km, per un momento di svago e di relax. Valle di Iya, considerato uno dei tre ponti più interessanti del Giappone, il ponte oscillante realizzato con corde di piante rampicanti vi farà venire i brividi mentre dominate la valle coperta di verde lussureggiante. Quartiere storico di Kurashiki Bikan, a Chuo, si può fare una bella gita in barca per godervi la fresca brezza che soffia mentre discendete il fiume e ammirate i bianchi muri degli edifici storici.

 

     

 

Autumn da non perdere: Momiji , è il periodo in cui i colori vividi delle foglie, conferiscono una nota di lucentezza alle costruzioni tradizionali, allestendo uno scenario perfetto per lo splendido autunno giapponese. Monte Shosha, mentre la funivia vi conduce in cima a 371 m di altitudine, davanti a voi si aprirà una vista splendida: godetevi i colori mutevoli delle foglie in autunno. Giardino di Korakuen ad Okayama, costruito più di 300 anni fa, è uno dei  tre più grandi giardini del Giappone. I paesaggi naturali offerti dal trascorrere delle stagioni sono colti in modo artistico in un'area di 13 ettari. Approfittate della vicinanza al castello di Okayama per visitare entrambi i luoghi. Giardino di Ritsurin, questo grande giardino che nell'ampio lago ritrae le montagne e le valli circostanti, mostra ambienti diversi, via via che si attraversa, in autunno si vedono le foglie colorarsi di rosso fiammingo.

 

Winter da non perdere: vista notturna di Kobe, celebre per essere una delle tre viste notturne più belle del Giappone, la bellezza della notte appare come un portagioie e, quando il cielo è sereno, si estende fino ad Osaka. L'esperienza delle sorgenti termali: l'area di Setouchi vanta alcuni principali resort termali del Giappone: Dogo Onsen, Arima Onsen, e Yuda Onsen, tanto per citarne alcuni tra  tanti, ognuno con le sue caratteristiche esclusive, ma godetevi un Ashiyu, un pediluvio, in varie località.

   

 

 Ohenro è il celebre cammino di pellegrinaggio dell'isola di Shikoku  

Shikoku è particolarmente conosciuto per gli Ohenro, i pellegrini che girano 88 templi sparsi dell'isola di Shikoku, per un percorso totale di oltre 1200 chilometri. Un percorso di meditazione che attraversa tutta l'isola, da coste scoscese verso cime montuose, passando per belle spiagge. Il cammino è associato alla figura del monaco buddhista Kukai. Non è necessario essere buddhisti per intraprendere il pellegrinaggio, così come in Europa non tutti i pellegrini del Cammino di Santiago sono cristiani.

 

 

Orientali con uno stile di vita occidentale, ultramoderni e al contempo conservatori e tradizionalisti, tanto composti e disciplinati quanto stravaganti, in Giappone si stanno preparando all'edizione del 2020 dei Giochi Olimpici e gli organizzatori hanno deciso di eleggere ad ambasciatore culturale dell'evento GOKU, protagonista del manga Dragon Ball, che con la sua trasposizione in anime si è diffuso in tutto il mondo. 

Glianime e i manga, sono infatti una parte integrante della cultura giapponese ed è sufficiente visitare il Paese, per rendersi conto dell'influenza di queste forme d'arte nella vita dei giapponesi. Oggi questi generi stanno riscuotendo enorme successo anche in molte nazioni occidentali. Il mondo dei manga e degli anime, è molto variegato e ricco e comprenderne bene le caratteristiche potrebbe sembrare difficile, ma semplificando possiamo dire che se con il termine "manga" si indicano i fumetti in genere, con la parola "anime", che deriva dal termine inglese "animation", ci si riferisce ai cartoni  animati giapponesi, i quali si ispirano alle storie dei manga, ma non sempre. Per chi si approccia alla cultura giapponese è importante però capire una sostanziale differenza rispetto alle culture occidentali: se in molti Paesi i fumetti e i cartoni sono un genere un po' sottovalutato e prettamente rivolto all'infanzia o comunque ai giovani, per i giapponesi i manga e gli anime, hanno un ruolo culturale rilevante, che spinge a considerarli una forma di espressione artistica assolutamente non meno importante della letteratura e del cinema e per questo motivo si rivolgono a tutte le fasce d'età, trattando tematiche differenti in base al target a cui sono indirizzati. Non è raro infatti vedere ragazzi e adulti leggere i manga sui mezzi pubblici, nei parchi o nelle biblioteche e trovare ampie sezioni dedicate ai fumetti nelle librerie e nelle edicole. Addentrarsi nel mondo dei manga e degli anime è un  passo fondamentale per capire la cultura giapponese, proprio perché nelle trame sono presenti tanti richiami alle tradizioni, alla religione, alle abitudini e alla mentalità giapponesi.

 

 

  

 

 


  THAILANDIA     

LA TERRA DEL SORRISO                                           

" Se poniamo a confronto il fiume e la roccia, il fiume vince sempre non grazie alla sua forza, ma alla perseveranza" BUDDHA 

La Thailandia è uno dei più importanti paesi del Sue-Est asiatico, qui vige una monarchia: un re al vertice di un sistema di gerarchie che abbraccia tutta la società , la Thailandia è un mondo in movimento che tuttavia si esprime nell'immobilità ieratica dei suoi idoli di pietra e conosce il modo di far stare insieme in " armonia" i grattacieli e i centri commerciali ipertrofici di Bangkok con i villaggi agricoli tradizionali, il consumismo con la spiritualità buddhista  che è un modo di essere e influenza ogni aspetto della vita quotidiana. La chiave per capire almeno in parte la Thailandia è accettare che lo scontro tra modernità e tradizione, sia in realtà un "incontro", lo yin e lo yang di un Paese che vive di contraddizioni.

 

 

Vanta una millenaria epica di scontri tra dinastie e continue migrazioni interne; rimane l'unico paese del Sud-Est asiatico a non aver subito invasioni da parte dei paesi occidentali. Questo la rende profondamente orientale. L'approccio alla vita degli abitanti è intimamente legato alla religione buddista: vivono accettando il bene e il male, senza perdere una stilla di  rigore e positività: le persone sono  uno dei più grandi tesori della Thailandia. Mai l'unico. Bangkok è una delle città più vivaci del pianeta, capace di offrire notti folli, pur mantenendo nei suoi quartieri più antichi scorci di storia e oasi di spiritualità. Questa doppia anima la rende il punto di approdo perfetto al Paese. Al nord della capitale c'è il cuore culturale, naturalistico e rurale del Paese: prima l'antica capitale  Chiang Mai, circondata dai templi più famosi e ancora più a nord il Wat Rong Khun, il tempio bianco; a est i villaggi meno toccati dal turismo, nei territori del Triangolo D'Oro: qu i templi e i complessi monastici costruiti dai Khmer cambogiani più di 10 secoli fa, sono un'esperienza di viaggio che lascia segni profondi e incancellabili.

  

Lungo i confini, villaggi tribali di minoranze etniche. Ovunque, parchi naturali e parchi marini per un  ecosistema e una biodiversità tra le più ricche d'Asia.

 

 

Da non perdere: BANGKOK - Nove milioni di abitanti e una selva di grattacieli : è un'interessante miscuglio di caos e raffinatezza, mercati frenetici e silenziosi templi d'oro, processioni di monaci dalle vesti color zafferano, immensi Buddha d'oro e cattedrali per lo shopping compulsivo. Capitale relativamente giovane fondata nel 1782, nasce anfibia: solo i palazzi del potere e i templi, erano sulla terra ferma, mentre la gente viveva su zattere di bambù ormeggiate su fiumi e canali, i khlong (e prime strade su terra furono costruite solo a partire da metà Ottocento). Questa natura " acquatica" è ancora uno degli aspetti che la moderna metropoli conserva e che incanta il visitatore. Templi di Bangkok: il Wat Trimitr, con il suo inestimabile Buddha d'Oro ( 5,5 TONNELLATE DI ORO MASSICCIO), il Wat Po con il colossale Buddha Reclinato e  infine il Wat Benjamabophit, il tempio rivestito di marmo di Carrara. Il complesso del Palazzo Reale, uno dei migliori esempi dell'architettura Thai e il Wat Phra Keo, il tempio del Buddha di Smeraldo.

 

 

A sud della capitale, lungo l'istmo stretto tra il Mare delle Andamane e l Golfo del Sian, le spiagge e le isole più celebri.

Chi si vuole dedicare alle isole, ha l'imbarazzo della scelta : Koh Samui e Koh Pha-Ngan sono due atolli paradisiaci che si trovano a poca distanza tra loro; Phuket capitale del turismo thai, è l'isola più grande del paese e vanta spiagge di sabbia bianca, rocce calcaree, ampie e tranquille baie incorniciate da rigogliose foreste; le isole Phi Phi, dalle acque estremamente trasparenti e dai  fondali ricchissimi;  Koh Samui, spiagge uniche ed interno sorprendente; Koh Phangan, spiagge tranquille e notti di fuoco; Ko Lipe, un paradiso segreto.

Khan Lak ospita una spiaggia di 12 chilometri ed è il punto di partenza ideale per raggiungere Similac e Surin, veri paradisi subacquei. Koh Samet è il regno della natura incontrastata, ricca di bellissime spiaggia e di una vegetazione lussureggiante. Koh Tao, casa delle tartarughe marine. 

 

 

Le aspre e selvagge montagne della provincia di Kanchanaburi ,  definiscono gli esotici paesaggi dominati della giungla, dove scorre il leggendario fiume Kwai, teatro dei conflitti tra giapponesi e le forze alleate durante la seconda guerra mondiale. Nel capoluogo si può visitare il ponte sul fiume Kwai, parzialmente distrutto al termine della guerra e oggi portato alla forma di un tempo. Gli appassionati di natura ed animali possono scegliere tra numerosi parchi nazionali, come quello di Khao Yai , il più antico della Thailandia, molto apprezzato per la sua selvaggia foresta pluviale.

Tante le sfumature di questo Paese per altrettante emozioni indimenticabili!

  

                                          WAT RONG KHUN " TEMPIO BIANCO"  -  Città di Chiang Rai

 MALAYSIA

 

 

Scoprimondo Viaggi - Viale A. Gramsci, 92 47122 Forlì - P.IVA 03514400401 +39 0543 404510 +39 0543 401250 info@scoprimondo.it - Credits